maggio 14, 2016

BAGNO O DOCCIA? UNA SOLA RISPOSTA!!!

image

Quante volte ci capita al mattino di risvegliarci con difficoltà, arrivare in bagno, guardarci allo specchio e dire: “Ok! Ci vuole proprio una bella doccia!”. L’acqua tiepida sul corpo ha un’azione così rigenerante e rinvigorente che sembra l’unica soluzione per “lavare” via il torpore del sonno e introdurci ad una nuova giornata.

Allo stesso modo alla sera. Il nostro organismo è sfiancato dal lavoro, dalla frenesia della città, dai tanti impegni che ci occupano la giornata, da stress e tensioni. Cosa ci può essere di meglio, allora, di un bel bagno caldo e rilassante, magari accompagnato da luci soffuse di candele profumate e un po’ di musica d’atmosfera?

In effetti, oltre a determinare un profondo rilassamento, immergersi nell’acqua calda della vasca ci permette di eliminare tutte le tossine che si accumulano nel nostro organismo, perché il vapore provoca dilatazione dei pori della pelle e un leggero aumento della sudorazione che porta verso l’esterno le sostanze tossiche.

Che sia doccia o bagno, in ogni caso bisogna fare attenzione a quello che si sceglie come detergente. D’altronde nessuno di noi è abituato a lavarsi solo con acqua, e abbiamo già detto in qualche post precedente come l’acqua tal quale possa non essere indicata, specialmente per le pelli più sensibili e delicate. Qualcuna può essere troppo calcarea, altre troppo ricche di cloro; e il film idrolipidico si altera.

Il detergente serve proprio a questo: deve pulire delicatamente e preservare il film idrolipidico della pelle.

La difficoltà però è oggettiva: quando andiamo ad acquistare un detergente corpo, siamo sommersi da scaffali e scaffali di prodotti, e non sappiamo quale può essere il migliore per noi.

Innanzitutto, la prima differenza da fare è quella tra bagno-schiuma e doccia-schiuma. Non bisogna pensare che il bagno-schiuma possa andar bene anche per una doccia, perché la concentrazione dei componenti è più elevata, adatta ad essere diluita nell’acqua della vasca, ma non per entrare in contatto direttamente con la pelle del corpo mentre facciamo la doccia. Inoltre, il bagno-schiuma in genere è più morbido, avvolgente e carezzevole, dal punto di vista della texture e della profumazione, mentre il doccia-schiuma è prevalentemente fresco e tonificante.

La cosa più importante da valutare, però, è la presenza di tensioattivi chimici aggressivi. I tensioattivi sono quelle sostanze presenti nei detergenti che hanno azione pulente. Funzionano in modo da formare una “capsula” intorno allo sporco che lo include e che poi viene lavata via dall’acqua. Il problema è che alcuni di questi, oltre ad includere lo sporco, includono anche i lipidi “buoni” della pelle, alterando l’equilibrio idrolipidico che tanto ci interessa. A lungo andare la pelle si fragilizza, si assottiglia e diventa più reattiva nei confronti degli agenti esterni, per cui insorgono rossori e pruriti, caratteristiche tipiche della pelle sensibile.

Tra questi tensioattivi, quelli più conosciuti – e di gran lunga i più utilizzati – sono gli SLS (Sodium Lauryl Sulfate) e gli SLES (Sodium Laureth Sulfate). Sarebbe preferibile pertanto scegliere i detergenti che non contengono queste sostanze.

E sarebbe preferibile anche non lavarsi troppo spesso. Non sono impazzita, tutti teniamo alla nostra igiene. Il problema, però, è che il film idrolipidico si rigenera più o meno ogni 4 ore, e lavare le mani, ad esempio, ad intervalli di tempo più brevi, fa aumentare il rischio di sensibilità, arrossamenti e screpolature, pur utilizzando un detergente adatto.

La risposta a tutto questo c’è: è BIANCAMORE. Il detergente corpo si presta in maniera ottimale all’utilizzo come doccia-schiuma, grazie all’energia del latte di bufala, ma anche come bagno-schiuma perché, diluito in acqua calda, forma una morbida schiuma idratante, grazie anche alla presenza della Betaina, e rilassante, grazie alla presenza dell’estratto di Tiglio.

In ultimo, ma non meno importante, è completamente privo di tensioattivi aggressivi, pertanto, pur conservando un’ottima azione pulente, preserva e ripristina l’equilibrio idrolipidico.

Può essere utilizzato tranquillamente anche come detergente mani, ma non dobbiamo mai dimenticare di completare la routine utilizzando la crema corpo e la crema mani BIANCAMORE, che apportano altri nutrienti essenziali alla nostra pelle.

BIANCAMORE ti coinvolge con la sua immensa piacevolezza e il suo profumo, senza dimenticare di prendersi davvero cura della tua pelle.

share: