febbraio 22, 2019

Benessere per la mente: 8 benefici psicologici e mentali dello yoga!

image

Migliora l’elasticità del corpo, rallenta il processo di invecchiamento delle cellule, aiuta a vincere l’insonnia e a tenere il peso sotto controllo. Più che un appuntamento settimanale, lo yoga è una disciplina che cambia la vita e aiuta a viverla meglio sotto ogni punto di vista.  

Per chi lo pratica da tempo non sarà una sorpresa, e per chi non lo conosce potrebbe essere una motivazione per dargli una chance: lo yoga aiuta a ritrovare l’equilibrio…anche della mente! E se fino a poco tempo fa si trattava semplicemente un riscontro pratico, da qualche anno le conferme sono arrivate anche dalla scienza: praticare yoga cambia la mente in meglio, almeno in 8 modi! Per prima cosa… 

1. Lo yoga combatte ansia e stress! 

Cosa succede al nostro corpo durante una sessione di yoga? I livelli di serotonina e dopamina aumentano significativamente, mentre il cortisolo diminuisce. In parole povere? Quando la serotonina e la dopamina aumentano, ci si sente più rilassati, l’ansia diminuisce e l’umore migliora notevolmente. La diminuzione del cortisolo, invece, abbassa i livelli di stress: il cortisolo, infatti, attiva l’amigdala cerebrale e riduce la corteccia pre-frontale, che gestisce l’autocontrollo e la disciplina. 

In breve: gli asana e la respirazione lenta e costante sono un vero antidoto contro stress e ansia. Se dopo una sessione di yoga ti senti più serena…è perché lo sei davvero!  

2. Migliora memoria, apprendimento e problem solving 

Essere più concentrati è uno dei primi benefici che vengono in mente quando si parla di yoga. E non sai fino a che punto tutto ciò è vero!  

Le ricercatrici Chantal Villemure e Catherine Bushnell, in un recente studio condotto per il National Center for Complementary and Alternative Medicine, hanno dimostrato che praticando lo yoga con costanza alcune parti del cervello crescono, letteralmente! Coinvolte nel processo, la corteccia somatosensoriale, che detiene la mappa mentale del nostro corpo, e l’ippocampo, la sezione che aiuta a combattere ansia e stress. Altre parti in grado di svilupparsi sono la corteccia parietale superiore, che aiuta la concentrazione su problematiche specifiche, la corteccia visiva e la corteccia cingolata, entrambe connesse alla percezione di se stessi. 

In che modo questo cambiamento del cervello aiuta anche il lato psicologico? Incrementa la memoria, migliora il problem solving e l’apprendimento e aiuta ad avere una percezione più consapevole del proprio corpo. Sì, grazie allo yoga puoi essere più concentrata…ma in tanti modi diversi! 

 3. Aiuta a gestire le persone tossiche…e ad avvicinarsi a quelle positive 

Anche tu ne conosci almeno una: la persona tossica o negativa, capace di farti arrabbiare o di infondere tristezza alla giornata. La buona notizia è che lo yoga aiuta anche nell’interazione stressante con persone negative: chi pratica yoga è maggiormente equipaggiato nell’interazione con le persone tossiche grazie alle tecniche di respirazione che il corpo mette in atto, spesso in modo del tutto automatico. 

In più, lo yoga aumenta i livelli di ossitocina, l’ormone responsabile della connessione profonda con gli altri esseri umani, non a caso conosciuto come “l’ormone dell’amore”. Associato all’aumento di serotonina, ti rende meno predisposta ad arrabbiarti con gli altri perché…nel profondo della tua mente yogica, riesci anche a trovare un po’ di compassione anche per chi ti fa perdere le staffe! 

4. È stimolante anche per gli introversi 

Praticare yoga con regolarità apporta numerosi benefici anche alle persone più introverse. Al di là della tendenza a fuggire dalle situazioni ad elevata interazione sociale, ognuno di noi – per quanto timido o riservato – ha bisogno della relazione con gli altri!  

Essendo una pratica non competitiva, in cui si privilegiano respirazione e concentrazione, lo yoga offre l’occasione perfetta per interagire con il mondo, far parte di un gruppo di persone tendenzialmente positive e allenare il corpo…in un modo semplice per chiunque! 

5. Aiuta a combattere la depressione 

Alcuni studi hanno dimostrato che lo yoga potrebbe avere degli effetti anti-depressivi e che potrebbe aiutare a superare eventi traumatici in modo consapevole. Come anticipato, i livelli di serotonina e di cortisolo sono connessi con gli stati d’animo depressivi: numerosi sono gli studi che dimostrano la connessione tra la pratica dello yoga e la diminuzione dei sintomi della depressione. 

Le cause della depressione sono sicuramente complesse, così come le cure, ma individuare una tipologia di yoga particolarmente adatta alla propria problematica può supportare un percorso farmacologico e terapeutico. Non esiste una sequenza “magica” di asana in grado di guarire dalla depressione, ma le sedute di yoga che comprendono anche una parte di meditazione non smettono di stupire gli studiosi per i risultati positivi raggiunti. Il motivo? La meditazione può farci comprendere qualcosa su noi stessi, spesso repressa o rimossa, e darci la possibilità di affrontarla. 

6. Aumenta la consapevolezza del corpo 

Perché molti iniziano a praticare yoga con l’idea di cambiare il proprio corpo…e finiscono invece per amare di più quello che hanno e per lavorare su altri aspetti della loro vita? Perché avere più consapevolezza del proprio corpo fa prendere le distanze dalle immagini stereotipate che generano insicurezza nelle persone. E non solo! 

Numerosi disturbi alimentari hanno a che fare con il bisogno di controllare (situazioni, corpo, relazioni) mentre lo yoga insegna l’importanza di lasciare andare. Silenziare la mente e focalizzarsi sul respiro e sul corpo aiuta a mettere da parte la mania della perfezione e le aspettative che ognuno ha su se stesso…e ad apprezzarsi per la propria autenticità. Attraverso lo yoga, chi soffre di disturbi alimentari può fare attività fisica senza concentrarsi sulle calorie da bruciare o sugli obiettivi da raggiungere, imparando ad amarsi. In più, lo yoga è una pratica inclusiva adatta anche a chi soffre di obesità o vive alcune tipologie di disabilità. 

7. Non è competitivo, ma ti sprona a migliorare 

Ogni bravo istruttore te lo ricorderà: lo yoga non è competitivo. Ognuno ha il proprio ritmo di crescita ed è inutile paragonarsi agli alti o cercare di affrettare i risultati. 

In quanti competono per il lavoro, per attenzioni, per più tempo, per essere migliori? Persino alcuni istruttori di yoga promuovono il proprio corso come il migliore di tutti ma, come ha ricordato lo stesso Ghandi, “tutte queste cospirazioni per creare un’elite anche nel mondo dello yoga è contraria agli stessi principi dello yoga che sono improntati a donare alla mente, al corpo e allo spirito la capacità di ricordare la nostra unicità e la nostra connessione con la coscienza universale”. Quindi rilassati: la versione migliore di te non è raggiungibile con una corsa ad ostacoli ma attraverso un sentiero di accettazione. 

8. Ti aiuta a conoscere una nuova cultura 

È bene ricordarlo: lo yoga è un insieme di pratiche ascetiche e meditative indiane, è quindi prima di tutto inteso come mezzo di realizzazione e salvezza spirituale.

Spesso, la sua diffusione in occidente prescinde dall’aspetto culturale e spirituale, e le persone che lo praticano dimenticano che si tratta di una pratica millenaria: per questo motivo, diversi insegnanti alla fine della lezione dedicano un momento per essere grati ai maestri indiani per aver condiviso lo yoga con il resto del mondo. È un piccolo e importantissimo gesto, che magari puoi incorporare alla tua sessione individuale. 

In che modo tutto ciò ha a che fare con il benessere mentale? Essere grati ci predispone positivamente verso il mondo ed essere più consapevoli di compiere gesti millenari, ripeterli con umiltà e consapevolezza…non può che renderci felici!  

Adesso che sai proprio tutto sui benefici dello yoga sulla mente…sei pronta per la tua prossima (o prima) lezione e, magari, per incorporare dei rituali di benessere alla tua routine quotidiana!  

Leggi anche -> Meditazione alla luce di una candela profumata: ecco come può migliorarti la giornata!

share:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi